Umbria: classifica delle 10 cose da vedere assolutamente

L’Umbria è una regione attraente per storia e tradizione medievale. Subito riporta alla mente San Francesco d’Assisi, i misteri dei frati e la spiritualità che la pervade.

I luoghi più belli da visitare in Umbria

 Norcia e il famoso San Benedetto fondatore dell’ordine omonimo sono una delle tappe obbligate. Imperdibile è la visita alla Basilica del XIV secolo e a seguire il Duomo, la Castellina e il Museo Civico.

San Francesco e Santa Chiara, per cui altra tappa è Assisi. Non solo pellegrinaggio per i devoti, ma anche arte e folclore nelle vie e piazze secolari per arrivare alla due basiliche dei due santi. Ad Assisi c’è anche l’occasione di visitare il Tempio di Minerva, il palazzo del Capitano del popolo e la Rocca Maggiore. Senza dimenticare l’attrazione floreale del Parco del Subasio.

Ultima tappa spirituale:Todi, luogo natio del poeta Jacopone. A Todi potrete ammirare la valle del Tevere sopra la cittadina, poi la Piazza del Popolo, il Duomo, il Palazzo dei Priori, quello del Capitano e quello del Popolo. Infine il Tempio di Santa Maria della Consolazione e nella parte bassa è d’obbligo una sosta presso le vinerie tuderti.

Fra i dieci posti da visitare e vedere in Umbria c’è poi il capoluogo: Perugia.

Qui troverete reperti artistici, cultura e arte rinascimentale visitando la Galleria Nazionale, il Pozzo Etrusco, l’Oratorio San Bernardino e Corso Vanucci.

Da non perdere poi Gubbio, che è la più antica cittadina umbra. Di aspetto antico e nota perché Francesco incontrò il lupo nella Chiesa a lui dedicata e oggi visitabile.

Altra città ben nota è Orvieto, che riporta in auge la sua storia millenaria con il Duomo, la Rocca, il Pozzo di San Patrizio, il Palazzo del Popolo e quelli Papali.

Spoleto è stata fondata dai romani e abbellita nel Medioevo. Di romano troviamo il Teatro, l’Arco di Druso e la Basilica paleocristiana di San Salvatore. Risalente ai secoli dopo emergono il palazzo voluto dal cardinale Albornoz, la Cappella Eroli e quella delle Reliquie. Nella prima potete ammirare il Pinturicchio e nella seconda la Madonna con il bambino.

Infine eccoci a Terni, soprattutto alla Cascata delle Marmore. Uno spettacolo di luci e colori voluta dai romani per far defluire il fiume Velino.

Luoghi sconosciuti da visitare in Umbria

Spello, meno nota delle città citate poco fa, è una città montagnosa, caratterizzata dal rosa della sua pietra. Tracce di epoca romana e medievale sono presenti nell’Anfiteatro nel Teatro, nella Porta Consolare e quella Urbica.

Per chi ama la natura le Fonti del Clitunno, le cui sorgenti sotterranee scorrono per parecchi chilometri prima di affluire nel Tevere. Qui c’è un tempietto da visitare di epoca romana.

A Deruta trovate, invece, il Santuario della Madonna del Bagno: 700 formelle in ceramica.

Scorcio pittoresco è quello di Rasiglia e del suo paesaggio con sorgenti, ruscelli, cascate e ponticelli.

Santa Maria Tiberina è il luogo ideale per assaggiare il tartufo nero e ammirare i paesaggi delle valli umbre.