Tutto quello che dovresti sapere sugli squilibri ormonali

Comprendere lo squilibrio ormonale

Gli ormoni sono i messaggeri chimici del tuo corpo.

Prodotti nelle ghiandole endocrine, queste potenti sostanze chimiche viaggiano nel flusso sanguigno dicendo ai tessuti e agli organi cosa fare. Aiutano a controllare molti dei principali processi del tuo corpo, inclusi il metabolismo e la riproduzione.

Quando hai uno squilibrio ormonale, hai troppo o troppo poco di un certo ormone. Anche piccoli cambiamenti possono avere gravi effetti su tutto il corpo.

Pensa agli ormoni come alla ricetta di una torta. Troppo o troppo poco di un ingrediente influisce sul prodotto finale.

Mentre alcuni livelli ormonali fluttuano nel corso della vita e possono essere solo il risultato di un invecchiamento naturale, altri cambiamenti si verificano quando le ghiandole endocrine sbagliano la ricetta.

Segni o sintomi di squilibri ormonali

I tuoi ormoni svolgono un ruolo fondamentale nella tua salute generale. Di conseguenza, esiste un’ampia gamma di segni o sintomi che potrebbero segnalare uno squilibrio ormonale. I tuoi segni o sintomi dipenderanno da quali ormoni o ghiandole non funzionano correttamente.

Condizioni ormonali comuni che colpiscono uomini e donne potrebbero causare uno dei seguenti segni o sintomi:

  • aumento di peso
  • una gobba di grasso tra le spalle
  • perdita di peso inspiegabile e talvolta improvvisa
  • fatica
  • debolezza muscolare
  • dolori muscolari, tenerezza e rigidità
  • dolore, rigidità o gonfiore alle articolazioni
  • aumento o diminuzione della frequenza cardiaca
  • sudorazione
  • maggiore sensibilità al freddo o al caldo
  • stitichezza o movimenti intestinali più frequenti
  • minzione frequente
  • aumento della sete
  • aumento della fame
  • diminuzione del desiderio sessuale
  • depressione
  • nervosismo, ansia o irritabilità
  • visione offuscata
  • infertilità
  • capelli diradati o capelli fini e fragili
  • pelle secca
  • faccia gonfia
  • faccia arrotondata
  • smagliature viola o rosa

Tieni presente che questi sintomi non sono specifici e averli non significa necessariamente che hai uno squilibrio ormonale.

Segni o sintomi nelle femmine

Nelle donne in età riproduttiva, il più comune tra gli squilibri ormonali è la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Per approfondire clicca qui

Anche il normale ciclo ormonale cambia, naturalmente, durante queste fasi:

  • pubertà
  • gravidanza
  • l’allattamento al seno
  • menopausa

I sintomi di uno squilibrio ormonale specifico per le donne includono:

  • periodi pesanti o irregolari, inclusi periodi persi, un periodo interrotto o un periodo frequente
  • irsutismo o peli eccessivi sul viso, sul mento o su altre parti del corpo
  • acne sul viso, sul petto o sulla parte superiore della schiena
  • la perdita di capelli
  • oscuramento della pelle, specialmente lungo le pieghe del collo, all’inguine e sotto il seno
  • etichette della pelle
  • secchezza vaginale
  • atrofia vaginale
  • dolore durante il sesso
  • sudorazioni notturne
  • mal di testa

Segni o sintomi nei maschi

Il testosterone gioca un ruolo importante nello sviluppo maschile. Non produrre abbastanza testosterone, può causare diversi sintomi.

I sintomi dello squilibrio ormonale nei maschi adulti includono:

  • ginecomastia o sviluppo del tessuto mammario
  • tenerezza del seno
  • disfunzione erettile (DE)
  • diminuzione della crescita della barba e dei peli del corpo
  • perdita di massa muscolare
  • perdita di massa ossea, altrimenti nota come osteoporosi
  • difficoltà a concentrarsi
  • vampate

Segni o sintomi nei bambini

Ragazzi e ragazze iniziano a produrre ormoni sessuali durante la pubertà. Molti bambini con pubertà ritardata andranno incontro a una pubertà normale, ma alcuni hanno una condizione chiamata ipogonadismo.

I ragazzi con ipogonadismo possono sperimentare:

  • mancanza di sviluppo della massa muscolare
  • una voce che non si approfondisce
  • peli del corpo che crescono scarsamente
  • pene alterato e crescita testicolare
  • crescita eccessiva delle braccia e delle gambe rispetto al tronco del corpo
  • ginecomastia

Per le ragazze con ipogonadismo:

  • le mestruazioni non iniziano
  • il tessuto mammario non si sviluppa
  • il tasso di crescita non aumenta

Cause di uno squilibrio ormonale

Ci sono molte possibili cause di uno squilibrio ormonale e differiscono a seconda degli ormoni o delle ghiandole colpite.

Le cause più comuni di squilibrio ormonale sono:

  • terapia ormonale
  • farmaci
  • trattamenti contro il cancro come la chemioterapia
  • tumori, cancerosi o benigni
  • tumori ipofisari
  • problemi alimentari
  • fatica
  • lesioni o traumi

Sebbene le condizioni seguenti possano essere inizialmente causate da squilibri ormonali, avere una di queste condizioni può anche portare a ulteriori squilibri ormonali:

  • diabete (tipo 1 e tipo 2)
  • diabete insipido
  • ipotiroidismo o tiroide ipoattiva
  • ipertiroidismo o tiroide iperattiva
  • noduli tiroidei iperfunzionali
  • tiroidite
  • ipogonadismo
  • Sindrome di Cushing o alti livelli di cortisolo
  • iperplasia surrenalica congenita, che causa bassi livelli di cortisolo e aldosterone
  • Morbo di Addison

Cause uniche per le donne

Molte cause di squilibrio ormonale nelle donne sono legate agli ormoni riproduttivi.

Le cause comuni nelle donne sono:

  • menopausa
  • insufficienza ovarica primaria, nota anche come menopausa precoce
  • gravidanza
  • l’allattamento al seno
  • PCOS
  • farmaci ormonali come la pillola anticoncezionale