Sintomi e segni del virus Zika più comuni

Il virus Zika è una malattia trasmessa dalle zanzare, in particolare dalla zanzara Aedes. La stessa zanzara che causa la trasmissione dei virus Dengue e Chikungunya. A differenza delle zanzare portatrici della malaria, questo tipo è principalmente dinamico durante il giorno e quindi le tecniche di ostacolo, ad esempio le zanzariere, sono significativamente meno efficaci.

Sintomi e segni del virus Zika negli uomini e nelle donne

Questi tipi di zanzare possono facilmente rimanere in vita sia all’interno che all’esterno. I 2 tipi ben noti, responsabili della trasmissione dello Zika virus, sono l’Aedes Albopictus, generalmente nota come zanzara tigre asiatica, insieme all’Aedes Aegypti, chiamata zanzara della febbre giallastra.

Il virus Zika è stato inizialmente scoperto nelle scimmie, in Uganda nel 1947. I primissimi scenari umani sono stati trovati in Uganda Repubblica Unita di Tanzania nel 1952. Da quel momento, ci sono aumentati costantemente gli eventi nel continente africano, nelle parti sud-orientali dell’Asia, insieme alle isole del Pacifico.

Informazioni rapide su Zika

  • I casi di virus Zika generalmente si verificano in ambienti esotici.
  • Le infezioni, in Europa, sono collegate ai viaggi da e verso le zone calde.
  • Segni e sintomi dell’infezione da virus Zika possono durare circa 1 settimana.
  • Attualmente, non esiste assolutamente alcuna cura per il virus Zika.
  • Stare lontano dalle punture di zanzara è un fattore essenziale per la protezione dal questo virus.

SEGNI E SINTOMI DEL RASH DA ZIKA VIRUS

I sintomi e i segni del Rash dello Zika non sono chiari e identificabili e possono durare per circa 7 giorni. La diagnosi medica del virus Zika viene generalmente verificata con un esame del sangue.

Segni e sintomi del virus Zika consistono in:

  • Febbre
  • Eruzione cutanea
  • Dolore alle articolazioni
  • Congiuntivite (occhi di colore rosso)
  • Dolore muscolare.
  • Dolore alla testa.
  • Dolore dietro gli occhi
  • Nausea o vomito

La contaminazione con il virus Zika può, talvolta, essere critica al punto da richiedere il ricovero in ospedale. Il ricovero per Zika però, è più raro dei decessi a causa del virus, proprio per la difficoltà nel riconoscerne i sintomi in tempo nei casi gravi.

Come procedere nel caso in cui tu sia contagiato?

Quando si è colpiti dal virus Zika, è essenziale evitare di essere morsi dalle zanzare durante i primi 7 giorni di un’infezione. Il virus Zika viene generalmente trasferito dalle persone alle zanzare attraverso il sangue, aumentando la possibilità di passare ad altre persone.

Le persone che tornano a casa da un viaggio in località in cui è presente lo Zika Virus, dovrebbero prendere le dovute precauzioni per stare lontano dalle punture di zanzara per almeno 3 settimane. Questa misura di sicurezza, eviterà che altre persone possano entrare in contatto col virus tramite le zanzare non infette, presenti nella propria casa.

 

Poiché Zika potrebbe essere trasferito tramite rapporti sessuali con un partner infetto, si raccomanda vivamente l’uso di preservativi, sia durante che dopo essere andati in aree colpite dal virus Zika.

I segni ei sintomi di Zika, spesso, sono incredibilmente lievi e, generalmente, si risolvono da soli in un paio di giorni. Ma, dal momento che il virus Zika viene trasmesso anche sessualmente e viene collegato a carenze alla nascita critiche, quando contagia donne incinte, è essenziale stare lontani dal fare sesso con donne in attesa.

PRIMI SEGNI E SINTOMI DI ZIKA NEGLI ADULTI

Le infezioni da virus Zika di solito iniziano con mal di testa. Entro un paio di giorni le persone potrebbero avere eruzioni cutanee, occhi iniettati di sangue e anche febbre. L’eruzione cutanea si manifesta in circa il 90% delle persone che segnalano sintomi del virus Zika e si manifesta come un’eruzione cutanea rossastra aumentata che, di solito, è scomoda e spiacevole. Alcuni malati possono inoltre accusare dolori articolari e dolori ai polsi, alle ginocchia e alle caviglie, uniti a un disagio muscolare e dolore dietro gli occhi. Questi tipi di sintomi possono durare per 7 giorni e, generalmente, manifestarsi entro 14 giorni dall’infezione primaria.

Va detto che circa 1 persona su 4 o 5, affetta dal virus Zika, procede effettivamente a sviluppare sintomi specifici di sorta.

Contaminazione da virus Zika: l’unica cosa che avresti voluto sapere sulla malattia in rapida diffusione

Ecco tutto ciò che devi scoprire sul virus Zika in 10 brevi suggerimenti

  • L’infezione da virus Zika è in realtà una malattia innescata da un virus trasportato dalle zanzare Aedes.
  • Gli individui con malattia da virus Zika normalmente hanno febbre lieve, eruzione cutanea (esantema) e congiuntivite. Questi tipi di segni e sintomi generalmente durano 2-7 giorni.
  • Con la possibilità che si verifichino nuove infezioni da virus Zika, insieme al possibile collegamento dell’infezione da virus Zika con microcefalia e altri esiti non naturali, ci si aspettano misure difensive adeguate da parte del governo per evitare contagi da parte di chi torna da viaggi in regioni con conclamata presenza del virus Zika.
  • Il metodo ideale per prevenire la malattia da virus Zika è in realtà un’adeguata protezione contro le punture di zanzara. Facendo uso di protezioni a prova di zanzara; indossare abiti (se possibile di colore chiaro) che coprano il più possibile tutto il corpo; fare uso di ostacoli fisici reali come i display e anche dormire sotto le zanzariere, sono alcune delle tecniche di prevenzione del virus Zika.
  • I segni e i sintomi del virus Zika sono molto simili ad altre infezioni batteriche arbovirali, ad esempio la Dengue, e consistono in febbre, eruzioni cutanee, congiuntivite e dolori muscolari e articolari insieme a dolore alla testa. Questi tipi di segnali di pericolo sono generalmente moderati e durano anche per 2-7 giorni. Le organizzazioni sanitarie che valutano le occorrenze di Zika stanno scoprendo un numero crescente di ricerche relative alla connessione tra virus Zika e microcefalia
  • Il virus Zika viene effettivamente trasmesso agli individui dal morso di una zanzara affetta del genere Aedes, generalmente zanzara Aedes Aegypti nelle zone calde. Questa è davvero la stessa identica zanzara che trasmette dengue, Chikungunya e febbre gialla.
  • Il virus Zika viene effettivamente identificato mediante PCR (reazione a catena della polimerasi) e anche isolamento del virus da esempi di sangue.
  • Le zanzare e le loro aree di riproduzione creano un motivo di possibilità sostanziale per l’infezione da virus Zika. Inoltre è importante pulire accuratamente o coprire le unità di stoccaggio che possono trattenere l’acqua, ad esempio secchi, vasi da fiori o persino pneumatici, per prevenire l’accoppiamento delle zanzare. Gli insetticidi suggeriti dal piano di valutazione dei pesticidi dell’OMS possono anche essere usati come larvicidi per trattare contenitori di stoccaggio dell’acqua relativamente consistenti.
  • Il disturbo da virus Zika è generalmente lieve e di solito non richiede assolutamente alcuna cura particolare. Gli individui infettati dal virus Zika hanno bisogno di rilassarsi molto, bere molta acqua e curare il dolore e la febbre con i farmaci classici.
  • Nel caso in cui i segni di infezione da virus Zika si intensifichino, è necessario richiedere immediatamente assistenza sanitaria. Tuttavia, in questo momento, non ci sono vaccini disponibili per prevenire o addirittura curare.

Esattamente come viene trasmessa Zika?

  • Zika viene trasportata principalmente attraverso i morsi delle zanzare Aedus Agypti. Ogni volta che questi tipi di zanzare mordono un individuo colpito, potrebbe prendere il virus e poi trasmetterlo ad altre persone.
  • La razza può attaccare 4 o 5 individui in un pasto di sangue, il che significa che ha la prospettiva di estendere il virus molto rapidamente.
  • In un numero significativamente ridotto di occasioni, Zika poteva essere trasmessa sessualmente da entrambi i maschi e le femmine ai loro compagni.
  • Zika potrebbe essere espansa da qualsiasi tipo di attività sessuale
  • Ancora più rari, altri modi di trasmissibilità segnalati, consistono in trasfusioni di sangue, trapianti di organi, trasmissibilità in un ambiente di laboratorio e anche da mamma a neonato in gravidanza, parto o persino allattamento.

In quale altro modo posso proteggermi da un’infezione da Zika?

  • Copri il corpo indossando magliette a maniche lunghe e pantaloni e pantaloni lunghi.
  • Utilizzare un antizanzare formulato con DEET autorizzato dall’EPA, come indicato.
  • Utilizzare indumenti trattati con permetrina e attrezzature esterne, ad esempio calzature, jeans, calzini e anche tende. Puoi acquistare vestiti e oggetti pretrattati o persino occupartene da solo.
  • Soggiorna e dormi in camere da letto schermate o anche con aria condizionata.
  • Utilizzare una rete/zanzariera da letto nel caso in cui il punto in cui si andrà a dormire sia collegato con l’esterno.

Più misure di sicurezza

Poiché Zika potrebbe anche essere trasmessa tramite il sesso, è essenziale che gli uomini e le donne che risiedono, o hanno viaggiato, in aree con presenza del virus Zika e se hanno una compagna incinta facciano uso del preservativo al momento del rapporto sessuale o addirittura si astengano dall’attività sessuale durante tutta la maternità, per salvare il nascituro.

Uomini e donne che risiedono, lavorano o viaggiano regolarmente in luoghi dove Zika sta crescendo, devono parlare con il proprio medico prima di rimanere incinta.

Le donne che hanno viaggiato in questo tipo di posti dovrebbero aspettare almeno 8 settimane prima di tentare di rimanere incinta. Gli uomini che sono stati affetti da Zika devono aspettare 6 mesi, perché il virus potrebbe durare più a lungo nello sperma.