Il virus trasmesso dalle zanzare che attacca il cervello

L’encefalite del Nilo occidentale è causata da un virus che colpisce il cervello. Inizialmente trovato in Uganda nel 1937, il West Nile Virus è generalmente presente in Africa, parti occidentali dell’Asia e Medio Oriente. “L’encefalite” indica irritazione del cervello umano.

I motivi più frequenti per l’encefalite sono virus e malattie batteriche, come gli attacchi di virus trasmessi dalle zanzare. Il virus del Nilo occidentale è diffuso dalle zanzare. Il virus del Nilo occidentale può colpire persone, uccelli, zanzare e cavalli.

In che modo le zanzare vengono infettate dal virus?

Le zanzare sono il vettore del Nilo occidentale, quindi risultano essere contaminate dagli uccelli che sono portatori dell’infezione. Gli uccelli infetti potrebbero rivelarsi malati. Gli uccelli sono ospiti in crescita dell’infezione e sono essenziali per la sequenza di vita e il modello di circolazione del virus. Tra gli uccelli, i corvi sono in gran parte a rischio di malattia dal West Nile. Di solito muoiono a causa del virus. Si è scoperto che più di 250 tipi di uccelli vengono attaccati dal virus. Tra questi, il passero domestico, è sicuramente un serbatoio cruciale per il virus.

Sintomi e segni del virus del Nilo occidentale

La maggior parte delle persone affette dal virus del Nilo occidentale non ha sintomi.

Sintomi e segni minori d’infezione:

Circa il 20% delle persone accusa un’infezione minore, nota come febbre del Nilo occidentale. I sintomi più comuni consistono in:

  • Febbre
  • Dolore alla testa
  • Dolore fisico
  • Vomito
  • Diarrea
  • Debolezza
  • Eruzione cutanea

Sintomi e segni dannosi d’infezione:

Meno dell’1% degli individui affetti, il virus crea una malattia neurologica critica, come l’infiammazione del cervello (encefalite) e delle membrane che circondano il cervello e il midollo spinale (meningite).

I segni premonitori di contaminazione neurologica includono:

  • Febbre eccessiva
  • Dolore alla testa
  • Gola dura
  • Disorientamento o frustrazione
  • Stupore o coma
  • Tremori o strappi muscolari
  • Convulsioni
  • Metà paralisi o stanchezza muscolare

I segni premonitori della febbre da West Nile Virus, generalmente durano diverse settimane, ma la condizione di encefalite o meningite può persistere per diversi mesi o diverse settimane. Alcuni risultati neurologici, come l’affaticamento del corpo, possono essere di lunga durata.

Trattamento dell’infezione da virus del Nilo occidentale (WNV)

  • Non sono stati trovati vaccini o cure antivirali particolari per l’infezione da virus west nile.
  • Gli analgesici possono servire a diminuire la febbre e ridurre alcuni segni e sintomi
  • In situazioni gravi, i malati devono spesso essere ricoverati in ospedale per ricevere un trattamento, ad esempio liquidi per via endovenosa, farmaci per il dolore e cure mediche.

Cause dell’infezione da virus del Nilo occidentale

 

Ciclo di trasferimento del virus del Nilo occidentale

  • In generale, il virus dell’infezione del Nilo occidentale si diffonde a persone, uccelli e animali attraverso le zanzare malate. Le zanzare si trasformano in infette ogni volta che si nutrono di uccelli malati. Non puoi essere infettato dal solo contatto con un individuo o un animale malato.
  • La maggior parte delle infezioni da virus del Nilo occidentale si verifica a temperature elevate, quando le zanzare sono più attive.
    Il tempo di incubazione – il periodo che intercorre tra il momento in cui si viene morsi da una zanzara contaminata e la presenza dei sintomi e dei segni della malattia – va dai 2 ai 14 giorni.
  • Il virus del Nilo occidentale è apparso in Africa, in alcune parti dell’Asia, nei paesi europei e in Medio Oriente.

Ulteriori possibili opzioni di trasmissione:

In alcune situazioni, il virus del Nilo occidentale probabilmente si diffonde attraverso altri modi, come il trapianto di organi e la trasfusione di sangue. Anche per questo, nelle zone a rischio, i donatori di sangue vengono esaminati per il virus, riducendo significativamente il rischio di contaminazione da trasfusioni.

In generale, si sono registrate probabili trasmissioni del virus da mamma a bambino, nel periodo della gravidanza o allattamento al seno, tuttavia, queste sono difficili da identificare con certezza.

DOVE SI TROVA IL VIRUS DEL NILO OCCIDENTALE?

Il WNV si trova in molte parti del mondo, tra cui:

  • Africa
  • I Caraibi
  • Nord, Centro e Sud America
  • Australia
  • Asia centrale e occidentale
  • Europa, principalmente nell’Europa meridionale
  • Medio Oriente

Se si prevede di viaggiare in una di queste zone a rischio, si consiglia di munirsi di tutti i presidi necessari a prevenire il morso delle zanzare.