Se state partendo in questi giorni, oppure siete i soliti ritardatari che ancora non hanno deciso dove andare, oppure, ancora, se siete in una di queste due isole, la nostra guida fa veramente al caso vostro. Stiamo parlando di Sardegna e Sicilia, due posti fantastici della nostra Italia. Tutti infatti sono attratti da Ibiza, Corfù, Mykonos, Formentera. E invece le vere bellezze sono quelle del nostro mare.

In particolar modo le nostre due isole maggiori sono dei gioielli in quanto a bellezza, ma anche ad arte, natura, storia. Se siete qui oppure state per muovervi, ecco le cinque spiagge che non potete assolutamente perdere.

1 – San Vito lo Capo, Sicilia

Partiamo dalla Sicilia, da questo piccolo comune di 4 mila abitanti in provincia di Trapani. Mare spettacolare, spiaggia assurda ma anche tanta natura con la Riserva dello Zingaro e la Riserva di Monte Cofano.

2- Isola dei conigli, Lampedusa, Sicilia

Magari l’avrete vista mille volte nelle stories Instagram dei vostri contatti. Si tratta di un isolotto di appena 4,4 ettari, riserva naturale protetta, vicina alla costa, tant’è che di rado è stata anche unita ad essa attraverso un estemporaneo istmo sabbioso della lunghezza di 30 metri. Normalmente è comunque possibile sostare in quella zona della baia senza mai immergersi del tutto in acqua, dato che la profondità varia dai 30 ai 150 cm.

3 – Isola Bella, Taormina, Sicilia

Basta il nome per capire che questa è un’isola che non potete trascurare. Siamo nel mar Ionio, in Sicilia, a Taormina, provincia di Messina. La chiamano “perla del Mediterraneo”, come la definì il barone tedesco, Wilhelm von Gloeden, che diffuse in tutto il mondo il valore artistico dell’isola. Nel 2006 Isola Bella assieme a Taormina sono state iscritte nella Tentative List Unesco per avere il riconoscimento di sito Patrimonio dell’Umanità.

LEGGI ANGHE  Le città italiane con la fibra più veloce

4 – Cala Goloritze, Baunei, Sardegna

Ci spostiamo in Sardegna, precisamente sull’altopiano di Golgo, da dove parte un’ora di discesa e un’ora e mezza di salita al rientro, per arrivare a questa cala incontaminata. Via mare è raggiungibile dai porti di Arbatax, Cala Gonone e Santa Maria Navarrese. Ma con precise limitazioni: è vietato ormeggiare a meno di 300 metri dalla riva.

5 – Cala Coticcio, Arcipelago de La Maddalena, Sardegna

Ancora in Sardegna per la spiaggia di Cala Coticcio, nella parte nord-orientale di Caprera. Caratteristiche: sabbia sottile e candida, mare cristallino, scogli di roccia rosata e macchia mediterranea. La spiaggia è sottoposta a tutela ambientale ed è raggiungibile via mare con imbarcazioni oppure via terra, attraverso un sentiero-trekking sterrato, tra le rocce.