Ogni fine settimana volete fare una gita fuori porta e non sapete dove andare? Siete stanchi di rimanere rinchiusi in casa per tutta la domenica? Con questa nostra scheda vi faremo venir voglia di uscire e di trovare nuove mete.

E per farlo restiamo in Italia, con i 10 paesi, parchi o attrazioni. Siete pronti? Si parte!

1 Riserva Naturale Monte Rufeno (VT)

Siamo in provincia di Viterbo, nel comune di Acquapendente. Oltre 2893 metri di boschi e ambiente selvaggio, habitat ideale di cinghiali e istrici. Qui potrete passeggiare o praticare mountain bike, oppure grazie ai maneggi della zona potrete farvi anche una bella cavalcata.

2 Civita di Bagnoregio (VT)

Uno dei borghi più belli d’Italia, è chiamata “la città che muore”, per la sua posizione su uno sperone di roccia tufacea. È accessibile solo attraverso un lungo e stretto ponte, che vi porterà nel cuore di questo suggestivo borgo medievale.

3 Tivoli (RM)

Ai piedi dei monti Tiburtini, a nemmeno 30km da Roma, c’è questo gioiello della campagna romana. Non potete perdervi le sue ville, dichiarate patrimonio Unesco, l’Anfiteatro Romano, la Cattedrale o Chiesa di San Lorenzo, la Chiesa di S. Maria Maggiore, la Mensa Ponderaria, Piazza del Comune e Rocca Pia. E soprattutto non potete non mangiare nelle tradizionali fraschette.

4 Faleria (VT)

Piccolo paese in provincia di Viterbo, situato vicino alla più famosa Calcata. Se volete cercare qualcosa di non turistico, selvaggio e nascosto questo borgo medievale fa per voi. Nelle vie del centro storico potrete visitare la Chiesa di San Giuliano e il Castello degli Anguillara, mentre nei suoi boschi potrete ammirare Castel Fogliano e Castel Paterno.

LEGGI ANGHE  Cinque nomi strani di cittadine che non credevi esistessero

5 Parco Nazionale del Circeo (RM)

Istituito nel 1934, sorge sul litorale tra Anzio e Terracina. Ricco di insediamenti preistorici, è famoso soprattutto per la sua ricchezza naturale: come quella della Duna Litoranea, che con la sua caratteristica forma a mezzaluna si estende lungo tutta la costa, da Sabaudia fino a Capo Portiere.

6 Antuni e Castel di Tora (RI)

Una delle tante città fantasma del Lazio, si tratta di un borgo abbandonato da dove è però possibile godere di uno dei panorami tra i più belli della regione: il lago artificiale del Turano, collegato alla terra ferma solo attraverso un sottile istmo. Se siete in zona non perdeteevi il Palazzo del Drago con le sue mura, l’antica mulattiera e la torretta.

7 Giardino di Ninfa (LT)

Le mura dell’antica città di Ninfa sorgono ora nel cuore di una Oasi WWF e sono ancora affascinanti come allora. Alcuni antichi documenti indicano che nella zona dove ora sono presenti le rovine sorgesse un tempio dedicato alle ninfe, da cui ha poi preso il nome. La città era ricca di chiese, torri, una doppia cinta di mura a difesa, ma la costruzione che oggi spicca maggiormente tra i viali del giardino è il Castello dei Caetani, ma anche alcuni resti delle numerose case e un particolare ponte detto “del macello”.

8 Terme di Viterbo

Zona vulcanica, la provincia di Viterbo nella sua parte nord ha una grande abbondanza di sorgenti di acqua calda. Queste acque benefiche sono state incanalate e hanno dato vita a località termali situate in aperta campagna e ad accesso libero che attraggono molti turisti ma sono meta abituale anche degli abitanti della zona. Tra queste vi possiamo citare il Bagnaccio.

LEGGI ANGHE  Le 10 cose da vedere a Londra

 Santuario del Sacro Speco, Subiaco (RM)

Conosciuto anche come Monastero di San Benedetto, sorge a 650 metri di altezza sul monte Taleo, addossato in modo particolarmente suggestivo alla parete rocciosa. Ad oggi il santuario è composto da due chiese sovrapposte e diverse cappelle, unificate dalla splendida pavimentazione policroma in mosaico, opera dei Cosmati.

10 Parco dei mostri di Bomarzo (VT)

Un posto magico e surreale, attrattiva della Tuscia viterbese. È un complesso monumentale fantastico, in cui potrete passeggiare fra animali mitologici e divinità, mostri e animali fantastici. Il tutto immerso nella natura incontaminata.