Messe alle spalle le festività natalizie, è arrivato il momento del Carnevale. Con il passare degli anni, questo periodo ha iniziato a fare sempre più rima con turismo e vacanze. Sono infatti davvero tante le mete che attirano molteplici visitatori. Tralasciando le fin troppo note Rio de Janeiro, Venezia e Viareggio, a guadagnare sempre più terreno sotto questo punto di vista è la città di Verona, dove è presente uno dei Carnevale più antichi d’ItaliaDa non dimenticare nemmeno Oristano, con la sua celeberrima Sartiglia, un palio equestre di origine medievale. Da segnalare anche Ivrea, nota per la sua Battaglia delle Arance, tipica dei festeggiamenti carnevaleschi.

A spiccare però per originalità è, senza alcun dubbio, la città francese di Dunkerque. Situata nella regione dell’alta Francia, al confine con il Belgio, il suo Carnevale si caratterizza per essere una festa popolare e autentica. La caratterizzazione principale è la musica, tanto che il nome dell’evento è ‘La Banda‘. Quest’ultima è guidata dal Tambour Majeur, ossia una persona vestita come un soldato napoleonico. Dietro ai musicisti, la gente mascherata, che si tiene a braccetto avanzando in file strette, cantando il repertorio tradizionale delle canzoni di Carnevale. Insomma, davvero molto originale e sorprendente per i turisti.

Nel periodo carnevalesco è tutto il mondo ad accendersi e a colorarsi. Gli abiti eccessivi, la musica ad alto volume, i carri più strani e spettacolari: tutto questo è il Carnevale. E allora ecco che fare un viaggio può essere un’ottima scelta, anche perché non è affatto difficile trovare un’offerta conveniente. Tenerife, Barcellona, Malta, Praga, Londra, Colonia, Lisbona Nizza, New York: sono davvero tante le grandi città, europee e non, pronte ad accogliere i turisti. Perché, parafrasando un detto, a Carnevale, oltre che ogni scherzo, vale anche ogni meta turistica. E le soluzioni sono tutte all’insegna del divertimento.

LEGGI ANGHE  Bordeaux: la Città del vino, luogo avveniristico dell'enologia